Cosa c’è da sapere sui pesi in Freeletics Gym?

Freeletics Gym ti consiglia un peso in base ai risultati di studi scentifici sull’allenamento. Il peso suggerito dipende dal tuo livello di esperienza in palestra e dalla tua resistenza e forza attuale. Prendilo tuttavia come un semplice suggerimento.

Per decidere il peso da sollevare devi sempre basarti sulla tua esperienza di allenamento e sul tuo livello di forza. È molto importante iniziare con un peso leggero e assicurarsi di seguire la tecnica di sollevamento giusta. Se non sei sicuro di quale sia, visita la sezione “Impara il movimento” per provare gli esercizi e imparare ed eseguirne correttamente i movimenti.

La tecnica di sollevamento giusta va seguita in ogni momento. Se non riesci a farlo, vuol dire che il peso è esagerato e va immediatamente ridotto. Lo stesso vale se durante gli Strength Couplets non riesci a completare tutte le ripetizioni senza assistenza (e raggiungi il cedimento concentrico).

Se durante un Workout (condizionamento con bilanciere) la tecnica di sollevamento non è ottimale, puoi ridurre il peso oppure prenderti delle pause più lunghe. Se dopo una pausa ti accorgi che la postura è ancora scorretta, riduci il peso.

I Workout Challenges di solito vengono eseguite con un peso più leggero, ma le regole che riguardano i Workout restano comunque valide. Se la tua tecnica di sollevamento non è ottimale, riduci il peso o prenditi delle pause più lunghe.

Il peso consigliato comprende anche il peso della barra? 

Sì, il peso consigliato comprende anche il peso della barra. Ogni volta che il peso da sollevare deve essere inserito nell’app, è necessario includere anche il peso della barra. Ad esempio, la maggior parte delle barre olimpiche pesano 20 kg, quindi aggiungendo due dischi da 10 kg l’uno, il peso da considerare corrisponderà a 40 kg. Se il peso utilizzato è inferiore a quello consigliato, allora non potrai assegnarti una Stella.

Cos'è cedimento concentrico in Freeletics Gym?

Con cedimento concentrico si intende il punto in cui il movimento concentrico non risulta più possibile e l’atleta non riesce a terminare la ripetizione senza assistenza. Un esempio di cedimento concentrico può essere dimostrato prendendo come riferimento l’esercizio Bench Press. Quando il peso viene abbassato verso il petto, si esegue un movimento eccentrico; i muscoli si allungano perché sottoposti a una tensione e si verificano le cosiddette contrazioni eccentriche. Quando la barra viene portata di nuovo in alto, i muscoli del petto si contraggono e vengono ridotti: questa è la fase concentrica nel Bench Press.

Se durante la fase concentrica un atleta non riesce a completare la ripetizione e porta la barra direttamente in alto allungando le braccia, vuol dire che ha raggiunto il cedimento concentrico. In generale, il cedimento concentrico va evitato e non deve assolutamente verificarsi troppo spesso, ma durante il percorso che gli atleti seguono per diventare più forti e sviluppare massa muscolare, è inevitabile che ogni tanto avvenga. Non è un problema: quando un atleta dà il massimo e cerca di sviluppare forza muscolare, è probabile che raggiunga i suoi limiti.

Tuttavia si raccomanda un allenamento “non a cedimento”. Questo perchè è stato dimostrato che questo tipo di allenamento, a differenza di quello a cedimento concentrico, permette di aumentare la forza.

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 11 su 12